Casalmaggiore, Via Baslenga n.32 e n.36 Ufficio Centro Medicina dello Sport, Tel. 0375-200498 Ufficio Settore Sportivo Tel. 0375-200881

LO SPORT OCCASIONE PER CRESCERE INSIEME

Ultime novità

  •     

    ASD ATLETICA INTERFLUMINA è più Pomì A Tutti i nostri ASSOCIATI, AMICI e SIMPATIZZANTI INVITO

    a sottoscrivere il 5x1000 per la nostra Associazione indicando il C.F. 90000630195

    per tutti i nostri Progetti Sportivi-Sociali

    RINGRAZIAMO i TANTI che negli anni ci hanno indicato favorendo la realizzazione di quanto deliberato in Consiglio ed in Assemblea.



    ... continua a leggere

  •     

    e più in particolare come potrà riprendere l’ASD Atletica Interflumina 

     

    Libere RIFLESSIONI di chi, dichiarando  di non avere alcuna competenza in merito a conoscenze scientifiche e/o sociologiche sull’argomento in questione, desidera però PENSARE: credo che sia un DIRITTO ed un DOVERE,  per sopravvivere.

     

    Stabilito che le REGOLE  in uno Stato democratico non le emana il singolo cittadino e neppure singole Associazioni ed Enti più o meno rappresentativi di cittadini, ma il Governo di un Paese, e che le Regole  vanno rispettate, credo che sia legittimo ed anche “creativo” che ogni Settore della Vita sociale nella quale viviamo cerchi di immaginarsi la ripresa della propria attività, direi della propria ESISTENZA.

     

    E’ chiaro a TUTTI che dal covid 19 ci potremo liberare solo quando sarà stato scoperto il vaccino e tutti avremo provveduto  a vaccinarci .

    La scienza per il momento non ci offre una data.

    La scienza, al momento, ci invita a mantenere il distanziamento sociale.

    La politica, chi ci governa, accoglie l’invito della scienza e lo trasforma in obbligo di Legge.

     

    Fino al 3 maggio obbediamo fiduciosi a questa quarantena forzata, per il bene di Tutti.

     

    Ma la VITA deve riprendere, non è immaginabile che questo “stato di cose” si prolunghi per molto tempo ancora.

     

    Come  e quando possiamo immaginare che lo Sport possa riprendere un regime di normalità ?

     

    Come e quando possiamo immaginare che la Scuola riapra le sue aule all’accoglienza di studenti ed insegnanti ? 

     

    Solo attraverso un messaggio di VERITA’  che richieda a tutti i cittadini il massimo senso di RESPONSABILITA’.

     

    Noi, ovviamente, ci riferiamo ai Settori che più viviamo per passione, per professione, per intima gratificazione . Lo Sport, l’Atletica leggera, la Scuola, il Campo educativo  sono fra questi. 

     

    Ma non vi è Settore della Vita che non sia importante e che non meriti di ritrovare la sua normalità.

     

    Se i Settori fondamentali della Sanità, dell’Alimentazione, dell’Ordine pubblico, dei Trasporti DEVONO funzionare per impedirci di morire non solo per coranavirus ma per denutrizione, con il necessario senso e dovere di responsabilità tutti gli altri ambiti della vita lavorativa/sociale devono riprendere il loro corso… anche mente e spirito necessitano di alimenti per sopravvivere.

     

    Responsabilità = Senso Civico : significa sentirsi parte essenziale  della Comunità.

     

    Divenire Responsabili, significa  implementare la propria RESILIENZA che  significa :

     

     

    a) in psicologia, la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà;

    b) in ecologia, la velocità con cui una comunità biotica è in grado di ripristinare la sua stabilità se sottoposta a perturbazioni;

    c) nello sport, ma ovviamente non solo, la capacità di persistere, di far durare la motivazione nonostante gli ostacoli e le difficoltà. Per noi la “tenuta” di un intensa seduta di allenamento, la gara sugli ostacoli, le gare di mezzofondo e fondo, l’impatto con la cassetta d’infilata dell’asta o l’asse di battuta, il controllo dell’attrezzo nei lanci ...la resilienza rappresenta il contrario della fragilità.

    “La libertà significa responsabilità:

    ecco perché molti la temono”.

    George Bernard Shaw
    (Dublino, 26 luglio 1856Ayot St Lawrence, 2 novembre 1950) è stato uno scrittore, drammaturgo, linguista e critico musicale irlandese

     

    Ma torniamo a noi, a come potremmo immaginare il “rientro in Società” con la necessaria gradualità e le distanze sociali che ci verranno ancora richieste con il futuro nuovo DPCM.

    La Scuola dovrà riprendere con l’ingresso dimezzato degli alunni in aula.

    Potrà continuare l’insegnamento appreso in questo tempo in videoconferenza e l’alternanza settimanale di due gruppi di studenti che dalla A alla L frequenteranno in aula e dalla M alla Z con modalità  on-line . Gli alunni viaggeranno su mezzi di trasporto che prevederanno il distanziamento sociale tra i sedili passeggeri. Il “piedibus” avverrà in maniera ancora più ordinata e rigorosa di quanto già non avvenga.

    L’ingresso al Campo Scuola di Atletica Leggera avverrà con trasporto individuale-familiare e per coloro che fruiscono del trasporto Interflumina verrà effettuerà l’alternanza settimanale fra i fruitori.

    Gli spogliatoi resteranno chiusi e gli atleti depositeranno all’esterno le borse sportive in apposite zone preventivamente predisposte con spazi adeguatamente distanziati. I bagni resteranno aperti e l’accesso avverrà rigorosamente regolamentato.

    La pista (l’anello)  di atletica leggera misura m. 400 di lunghezza e prevede 6 corsie larghe ciascuna m. 1,22. E’ impossibile utilizzarle contemporaneamente tutt’e 6.  Pertanto gli Atleti correranno occupando 1^ - 3^ e 6^ corsia rispettando in tal modo le distanze.

    L’area del riscaldamento a “corpo libero” verrà ben delineata.  

    Tutte le Aree destinate ai salti ed ai lanci vedranno ben definiti spazi e successioni d’esecuzione .

    A TUTTI, dagli Atleti ai Tecnici, viene richiesto grande senso di responsabilità, infinita resilienza, e ciò non potrà che giovare positivamente sull’aumento delle capacità motivazionali.  

    Perchè   vedere il bicchiere “mezzo vuoto” anziché scoprirlo “mezzo pieno” …

    Se sapremo mettere in atto questi piccoli accorgimenti sapremo allargare il nostro sguardo, aprirci a sempre nuove soluzioni, pensare che il soggiorno estivo in montagna potrebbe realizzarsi, che la ripresa anche di Eventi sportivi  non per forza agonistici ma comunque di sana rigenerazione fisica e mentale potrà  essere possibile. 
    Un grande ABBRACCIO  virtuale a Tutti all’insegna di FIDUCIA  e  SPERANZA !!!  - Carlo Stassano -

     

    ... continua a leggere

GRAZIE AI COMUNI ADERENTI

  •